BeyondSnow

Progetti BeyondSnow
© Maurizio Dematteis

Obiettivo del progetto

aumentare la resilienza ai cambiamenti climatici delle destinazioni del turismo della neve alpino

Durata del progetto:

2022 - 2025

Partner:

Eurac research/IT Legambiente Lombardia/IT Polytechnic of Turin/IT Metropolitan City of Turin /IT Mountain Community of Carnia/IT EGTC Alpine Pearls ltd/AT Development Agency for Upper Gorenjska/SI Arctur computer engineering d.o.o. /SI Deggendorf Institute of Technology/DE METABIEF SKI RESORT/FR Active Swiss Center for mountain regions SAB/CH Community Network “Alliance in the Alps”/DE Association for the promotion of the transitions’factory/FR

Budget:

Budget complessivo del progetto: € 2.720.730,- Budget del progetto AidA: € 200.000,-

Sostenitori:

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) – Programma Interreg Spazio Alpino: € 150.000,- Ministero bavarese per l'ambiente e la protezione dei consumatori (StMUV): € 30.000,- Risorse proprie AidA: € 20.000,-

Molte piccole destinazioni di turismo della neve a media quota e molti comuni dell´Area Alpina devono confrontarsi con le conseguenze del cambiamento climatico, in particolare per la diminuzione della copertura nevosa. I dati climatici mostrano che questo effetto aumenterà significativamente nel futuro prossimo. Oltre agli impatti ecologici, le destinazioni turistiche devono affrontare anche le conseguenze socioeconomiche.

BeyondSnow si propone di aumentare la resilienza socio-ecologica di queste destinazioni e di consentire loro di mantenere o addirittura aumentare la propria attrattività per residenti, turiste e turisti.

Nuovi percorsi di sviluppo sostenibile, processi di transizione e soluzioni attuabili saranno elaborati congiuntamente in specifiche aree pilota, distribuite spazialmente in sei paesi alpini, e diverse per dimensioni, stadio di sviluppo e urgenza di cambiamento.

All’inizio del progetto verranno esaminati i rapporti tra l’attuale e la futura scarsità di copertura nevosa dovuta ai cambiamenti climatici, i potenziali impatti sul turismo invernale alpino, e verranno analizzate in dettaglio le aree pilota. Inoltre, verranno identificati scenari climatici e socioeconomici e gli indicatori di vulnerabilità per sviluppare un innovativo Modello di Adattamento e Resilienza (MAR) per queste destinazioni.

Nella fase successiva verrà sviluppato uno strumento decisionale digitale per la resilienza, che sarà liberamente disponibile. I partner del progetto accompagnano e sostengono le aree pilota durante l’applicazione dello strumento nel quadro di processi partecipativi. Per ogni area pilota verranno elaborati scenari di sviluppo alternativi tramite percorsi e strategie di transizione sostenibili. Sulla base di questi risultati, nelle aree pilota saranno attuate le prime azioni sperimentali.

Nella fase finale del progetto verranno sintetizzati e divulgati i risultati progettuali. Le attività di formazione, divulgazione e sensibilizzazione si concentreranno sul trasferimento delle conoscenze, sulla sensibilizzazione e lo sviluppo di politiche. I gruppi target di queste attività sono le/i responsabili politici e le autorità a livello locale e regionale, ma anche le organizzazioni turistiche, il settore turistico, i gestori di infrastrutture e la popolazione.